r

Projects

Tags

---------------

Strange days

  • www.flickr.com

« Unità di crisi: la scrittura è un fatto sociale (e qualche considerazione su Babsi Jones) | Main | Tag revolution, Shi Tao, Yahoo e Flickr »

December 03, 2005

Comments

p.s.v.

"perchè non piangi per me?" [vascorossi]

Ivan Roquentin

Ti confesso di non aver mai capito bene il testo di quella canzone...

p.s.v.

il "senso" delle canzoni è di ognuno. Siamo noi a dare il "nostro senso" alle canzoni che ascoltiamo. Mi è piaciuto questo tuo testo, come spesso mi capita. anche se l'ho trovato, giustamente per altro, un po'pessimista. Un po' "da buttarsi via", ma calcolato. e qui m'è venuta in mente la canzone di vasco. A cui, come sempre, do il mio significato. "Invece di piangerti, guarda un po' anche i miei segni. Le mie sconfitte."

magari ho fatto un po' di casino, ma è tardi e stasera si sta bevendo parecchio qui. Oltre che mangiando bene.

ciao ivan

Simone

Bel pezzo, Ivan, sentito, lucido, meno tagliente ma egualmente entrante.
Vai così.

Ivan Roquentin

@ P.S.V.: capito, ma non è un diario, è una semplice rappresentazione. Amleto muore in scena, poi si leva il trucco, beve forse un caffé, va in pizzeria, oppure torna a casa: ma vivo. Qui la distanza tra persona e personaggio è più ambigua, perché manca il sipario.

@ Simone: giusta considerazione, anche perché, per quanto possa durare un'autocritica portata al parossismo nella forma di rappresentazione di un individuo patetico, ti assicuro che non mi disprezzo troppo, e che il pathos è mimato:)

(hai ragione, a parte l'umorismo)

JohnnyDurelli

Gran bel pezzo,Ivan.Come sempre,del resto;che te lo dico a fare?

Ivan Roquentin

Non lo so, Johnny, per socializzare, credo. Una delle poche idee decenti della memetica nella versione degenerata di Dawkins è il ruolo assegnato alla chiacchiera.

The comments to this entry are closed.