r

Projects

Tags

---------------

Strange days

  • www.flickr.com

« Unità di crisi | Main | E' scappato! »

November 15, 2005

Comments

strelnik

Ivan posso aggiungere al mio repertorio:

cadute plateali in spazi angusti dove è quasi impossibile cadere,
quarti d'ora a ricordarsi "dove cazzo avrò parcheggiato iersera"
e altre amenità.

Creare un sommovimento, aumentare l'entropia,
generare dubbi, salvarsi temporaneamente in corner.
Coi nostri server-down tutto questo è assicurato. ;)

Lucis

Ivanozzo che mi fa un post sentimentale su "ispirazione" di Lucio Angelini: Ca s'arravota o munnno, siamo al "ne ho viste di cose che voi umani ..."

Babsi

Angelini, se tu mi citi Blade Runner io mi terrorizzo, e il prossimo post lo scrivo in serbo e senza sottotitoli :-)

[Strel, faccio notare che dai pompieri siam passati direttamente al codice rosso degli ospedali: siamo professionisti:]

Babsi

PS. Va aggiunto:
http://www.livejournal.com/users/noblogo/

Babsi

[Ecco, ho confuso Lucis con Lucio. Sarà la quarta volta che accade in settimana. Prevedo crisi di personalità.]

Lucis

(io quasi quasi ne approfitto. sporco a terra, sputo in testa ai passanti, tocco il culo alle femmine, scappo con la cassa e la cassiera. Poi dico che è stato lucio angelini.)

ivan roquentin

Tocchi il culo alle femmine?

JohnnyDurelli

Ehm...avrei scritto anch'io...;-)

Babsi

Johnny, l'ho appena segnalato, appena il rebuild del blog funziona appare anche qui. (Che palle, Typepad)... Grazie :-)

JohnnyDurelli

Figurati e grazie a te!

ivan roquentin

Johnny, il mio blog stava "censurando" me!

JohnnyDurelli

Che te lo dico a fare?Non c'é più religione!

Lucis

"Tocchi il culo alle femmine?"

Dici che non è il caso? Peccato, mi sembrava un delle cose più belle del programmino *sigh*

Simone

Che idea interessante, Ivan, complimenti.

ivan roquentin

Lucis, ho appena cercato di convincere Iannozzi del suo maschilismo (invano): una questione non dda poco (dimmi tu se la sopravvaluto) è il silenzio intorno a una forma di umorismo che ricalca schemi maschilisti, che sia indipendente o meno dalla volontà dell'autore (questo punto: che sia dipendente o meno dall'intenzione dell'autore, non è irrilevante). Mettiamo che io mi becchi pure da te del moralista (dubito): tu cosa pensi in merito? Domanda seria.

@ Simone: l'idea ovviamente non è solo mia, ma di un gruppo: una specie di contagio che si è diffuso bene, secondo me (non sto facendo i complimenti a me stesso, ma agli altri che puoi leggere su unità di crisi).
Ora, non avendo voglia di aprire ancora la mail, ed essendo in arretrato anche con Lucis, ti chiedo persino come stai.

@ Lucis: nel frattempo ho avuto qualche disavventura che mi ha portato al pronto soccorso, ti stavo appunto raccontando di essere in ottima forma:)

@ Babsi: secondo me Lucio non si incazzerà.

Pino

Saluti a tutti e grazie ai redattori!

Già che ci siamo: non ho seguito i precedenti con Iannozzi, ma D. R. Hofstadter aveva compiuto alcuni interessanti esperimenti di de-pornificazione e de-maschilizzazione delle barzellette, che consistevano essenzialmente (ma è più semplice a dirsi che a farsi, per una volta) nello scarnificarle alla pura struttura e poi riapparecchiarne lo scheletro con elementi diversi. Spesso gli riuscivano meglio delle originali :)

(P.S. grazie per aver abilitato il test di Turing a rovescio. Typepad è ancora convinto che io sia uno spambot, ma almeno mi lascia dimostrare il contrario.)

ivan roquentin

Pino, link eventuali per l'esperimento di Hofstadter?

Che ti ha combinato typepad?

Lucis

"Lucis, ho appena cercato di convincere Iannozzi del suo maschilismo (invano): una questione non dda poco (dimmi tu se la sopravvaluto) è il silenzio intorno a una forma di umorismo che ricalca schemi maschilisti, che sia indipendente o meno dalla volontà dell'autore (questo punto: che sia dipendente o meno dall'intenzione dell'autore, non è irrilevante). Mettiamo che io mi becchi pure da te del moralista (dubito): tu cosa pensi in merito? Domanda seria."

Mi sembra un punto MOLTO MA MOLTO IMPORTANTE.

Io suggerisco:

1)Che tu ti fai passare preliminarmente da babsi lo scambio di mail che ha avuto con me il 20 ottobre (il penultimo babsi)

2)Di "esprimere i pensieri" tramite mail, eventualmente una cosa tipo gogglegroup se anche babsi avrà voglia di discuterne: ne avrei piacere (ma puoi invitare chi vuoi, più siamo meglio è)

Però se vuoi ne possiami parlare pure qui. Dimmi tu


Pronto soccorso. ti capisco, la settimana scorsa ci ho accompagnato mia figlia di 3 anni: aveva smesso di camminare.

Lucis

dimenticavo:

non so che discussione hai avuto con iannozzi. non ho letto nulla.

non credo che lucio angelini si incazzi facilmente: mi sembra una persona ricca di ironia. a parte che è un po che ci scambiano l'uno per l'altro, la cosa sta diventando un gioco. ieri ci ho scherzato su nel suo blog.

Babsi

Lucis, una cosa: rientro adesso, leggo i miei soliti weblog fra cui questo e non capisco *nulla* di quello che stai dicendo e delle ragioni per cui mi stai tirando in ballo. Per cominciare, non è mia abitudine forwardare carteggi (che per altro riguardavano il mio post su Wu Ming, quindi non c'entrano nulla), ed è bene che sia chiaro che "Babsi", "Ivan", "Strelnik", "Esther G." (ecc.) pensano ognuno con la propria testa, pur avendo progetti comuni. Ergo, gradirei che la si smettesse di citarmi a sproposito. Se devi parlare con Ivan, parla con Ivan. Se hai qualcosa da dire a me, la mail la conosci, ma credo si stia esagerando: uscire a prendere una boccata d'aria spesso è utile. Con affetto, eh, ma ho la sensazione che tu sia in "overburning" da rete.

The comments to this entry are closed.